Dintorni - Domus Hotel

Vai ai contenuti

Menu principale:

Dintorni

Info

Chi arriva in Molise fra queste balze scoscese, l’occhio fisso al verde antico delle boscaglie, avverte a tratti un che di primitivo, di estatico e furente, che lo riporta indietro al senso della terra. I minuscoli paesi molisani tenacemente aggrappati sui dirupi offrono al visitatore ritmi lenti e naturali, testimoni di stili di vita quasi dappertutto scomparsi: le voci del vicinato, i rumori rinchiusi delle strade, il dispiegarsi incerto dei giorni di pioggia, l’artigianale costruzione del quotidiano, le piazze vuote dei pomeriggi assolati. Nelle vicinanze di Bagnoli, numerosi percorsi di campagna e sentieri di interesse naturalistico (in 2 h da Bagnoli a Civitanova del Sannio sulla strada ‘bagnolese’ e da Chiauci alla Grotta dei Briganti) permettono sport e relax all’aria aperta.

Pescolanciano (Distanza dal Domus Hotel, circa 19,00 km – min. 25 in auto)

Piccolo borgo dell’Alto Molise sviluppatosi nell’età normanna intorno all’imponente Castello d’Alessandro, tra i più belli del Molise. È probabile che l’attuale castello sia stato costruito sui resti di antiche postazioni sannitiche. Questo castello ha sempre rappresentato un importante centro sia culturale che economico. Attualmente il castello può essere visitato su prenotazione. Al di là del fiume Trigno il territorio di Pescolanciano ospita un'altra rarità che merita sicuramente una visita. E’ la Riserva MAB (Man and Biosphere) di Collemeluccio, che con il nucleo di Vastogirardi forma un’unica area da anni sotto la protezione dell’Unesco (prenotazioni via fax 0865.413491).  Nell’area in particolare si trova uno dei pochi boschi in Italia di abete bianco; presenti anche il cerro, il faggio e il carpino bianco e un ricco sottobosco di biancospini, prugnoli, agrifogli e salici. Presso il rifugio forestale Collemeluccio esiste un’area attrezzata per la sosta, il pic-nic ed il tempo libero, ed una teca con una carta dei sentieri e altro materiale pro-natura.

Pescolanciano
Pescolanciano - Castello D'Alessandro

Pietrabbondante  (Distanza dal Domus Hotel, circa 19,00 km – min. 30 in auto)
E’ uno dei centri più importanti dell’Alto Molise, situato a più di mille metri di altezza. Oltre alla bellezza del paesaggio, fatto di monti, pianori e valli, con diffuse aree boschive di conifere e latifoglie, il paese è famoso per  l’importantissima area archeologica con le rovine risalenti ai Sanniti (II sec. a.C.). L’area archeologica costituisce il più importante santuario e centro politico dei Sanniti. La zona di maggiore interesse è costituita da uno spazio rettangolare che presenta, nella parte anteriore, un teatro e, in quella posteriore e più in alto, un grande tempio.  (orario estivo per le visite 8.30- 19.30, chiuso lunedì).

Pietrabbondante
Pietrabbondante - Il Teatro Sannitico

Coordinate
Lat. 41° 42' 14'' 40 N
Lon. 14°27'26''64 E

Distanze (Km) :
Isernia   32
Campobasso   36
Pescara   139
Napoli   140
Foggia   161
Roma   210
L'Aquila   248

Agnone (Distanza dal Domus Hotel, circa 23,00 km – min. 34 in auto)

Agnone è un centro ricco di storia ed opere d’arte; da visitare è sicuramente il centro storico e, fra le tante, le chiese dell’Assunta, di Sant’Emidio, di San Marco, di Sant’Antonio. A rendere famosa questa cittadina in tutto il mondo è la millenaria Pontificia Fonderia di Campane Marinelli, che continua a produrre campane con la stessa tecnica usata nel Medioevo. Nell’antica fonderia delle Campane "Marinelli" si fanno campane per le più prestigiose chiese del Mondo. Tutte realizzate rigorosamente a mano. Visitabile tutti i giorni, ingresso a pagamento (Via Felice D’onofrio, 14, tel. 0865-78235). In Piazza Plebiscito (vicino al Municipio)  nell’Ostello Palazzo della città si trova il museo del Rame e della ‘Ndoccia,  dove è allestita una mostra permanente che documenta ed illustra le diverse fasi della costruzione delle fiaccole di legno d’abete e ginestre secche, che vengono utilizzate per il tradizionale falò della Vigilia del S.S. Natale da parte delle cinque Contrade di Agnone. Vengono mostrati numerosi esemplari di "N'docce" con manichini in costume tradizionale ed il trofeo che ogni anno viene assegnato alla Contrada vincitrice. Visitabile su richiesta, ingresso gratuito (Piazza Plebiscito – Via Alfieri tel. 0865 - 77249).

Agnone
Agnone - Pontificia fonderia Marinelli

Capracotta  (Distanza dal Domus Hotel, circa 43,00 km – min. 50 in auto)
Centro montano situato nell’Altissimo Molise a più di 1400 metri d’altezza, sicuramente il più alto comune del centro-sud. Nel territorio regna incontrastata una vegetazione tipicamente appenninica con un raro esempio di bosco di abeti bianchi e l’assoluta bellezza del Giardino della Flora Appenninica. A oltre 1500 metri è un raro esempio di orto botanico. Per gli amanti degli sport invernali le possibilità di divertimento sono molte grazie ai due impianti per la pratica di sci alpino e sci di fondo.
Nel piano seminterrato del Palazzo Baronale, sede del Comune di Capracotta, nell’agosto del 2010 è stato inaugurato il Museo della Civiltà Contadina e dei Vecchi Mestieri di Capracotta. Locali completamente ristrutturati accolgono così oggetti che i Capracottesi hanno voluto donare e lasciare alle generazioni future.

Caprecotta
Capracotta - Giardino della Flora Appenninica

Castelpetroso  (Distanza dal Domus Hotel, circa 32,00 km – min. 41 in auto)
Il centro storico di Castelpetroso è un chiaro esempio di borgo medioevale, con il suo castello maestoso, la chiesa parrocchiale imponente, le minuscole piazze ed i piccoli vicoli che serpeggiano all'interno. A Castelpetroso sorge il Santuario della Madonna Addolorata, patrona del Molise. Secondo la testimonianza delle veggenti, la Vergine Maria apparve la prima volta il 22 marzo 1888 a due pastorelle di nome Serafina e Bibiana in località Cesa tra Santi, sulle pendici del Monte Patalecchia. A questa prima apparizione ne seguirono altre. Tale fenomeno fu in seguito riconosciuto.

Castelpetroso
Castelpetroso- Santuario della Madonna Addolorata

Isernia  (Distanza dal Domus Hotel, circa 32,00 km – min. 35 in auto)
Cittadina capoluogo di provincia, il cui centro storico rivela una matrice medievale sull’insediamento della colonia latina del III secolo a.C., mentre le sue antichissime origini si perdono addirittura nella preistoria. Tra le tante bellezze da ammirare ricordiamo:
- la Cattedrale  intitolata a S. Pietro Apostolo edificata nel XIV secolo;
- la Fontana Fraterna, una monumentale fontana eretta in onore di Papa Celestino V nel XIV secolo, che prende il nome dalla Frataria, una istituzione  benefica voluta dallo stesso Papa;         
- il Museo Nazionale del Paleolitico situato in contrada La Pineta. Giacimento paleolitico di eccezionale importanza in cui utensili ed altri oggetti costituiscono indizio della presenza dell’uomo sin da epoca preistorica.

Isernia
Isernia - Fontana Fraterna; Cattedrale

Frosolone  (Distanza dal Domus Hotel, circa 17,00 km – min. 28 in auto)
Fantasia, creatività e natura, sono gli elementi che caratterizzano questo piccolo centro. Il centro abitato, con la bella Chiesa di Santa Maria Assunta del XIII secolo, è un insieme di vicoli, piazzette e case in pietra. Percorrendo queste piccole stradine è possibile vedere in alcune botteghe esperti artigiani impegnati nell’antica lavorazione dell’acciaio e del ferro. Questa attività artigianale, tramandata da secoli di generazione in generazione, ha reso famoso il paese in tutto il mondo, specie per la produzione di coltelli e forbici. Nel Museo dei Ferri Taglienti, si conservano centinaia di oggetti tra lame, forbici e coltelli di tutte le forme e le dimensioni. Molti gli esemplari unici dell’antica arte della forgiatura a mano.
Molto interessanti le escursione a Colle dell’Orso: i grandi spazi aperti, l’aria pura e il senso di libertà che vi si godono valgono certamente il viaggio.

Frosolone
Frosolone - Museo dei Ferri Taglienti

Campobasso  (Distanza dal Domus Hotel, circa 37,00 km – min. 40 in auto)

Campobasso, capoluogo di provincia della Regione Molise si colloca a circa 700 metri sul livello del mare, adagiata sul pendio di un colle. Una delle attrattive principali di Campobasso è sicuramente il suggestivo Castello Monforte. E' situato su un colle che domina tutta la città e possiede una struttura massiccia comprensiva di mura di cinta e torri merlate. Altro edificio importante è la Cattedrale che si erge nella piazza principale della città. In piazza della Vittoria, troviamo il curioso Museo del Presepe, che conserva una raccolta di presepi antichi, alcuni del XVIII secolo. Interessante la Chiesa di S. Antonio Abate, eretta nel 1572 sui resti di un preesistente ospizio benedettino del XIII secolo. Da non perdere la Chiesa di San Leonardo risalente al XIII secolo; salendo verso il colle alto troviamo la Chiesa di San Bartolomeo del XIV secolo. Interessante è inoltre la Chiesa di San Giorgio eretta nel XII secolo in pieno stile gotico, possiede un grande campanile.

Campobasso
Campobasso - Castello Monforte

Trivento  (Distanza dal Domus Hotel, circa 23,00 km – min. 30 in auto)
Trivento é un piccolo centro del Molise che conta circa seimila abitanti. Il monumento più significativo della città di Trivento è la Cattedrale. La pianta della chiesa è a tre navate. La cattedrale è ubicata nel centro storico e domina i vicoli circostanti con la sua alta torre campanaria. Dalle navata laterali si può accedere alla Cripta.  La Cripta è l’autentico gioiello di Trivento, uno scrigno ricco di testimonianze e reperti archeologici. È divisa in sette piccole navate longitudinali e tre trasversali, con archi a tutto sesto e con volte a crociera sorrette da colonne (di cui alcune monolitiche) e pilastri. Tra le sculture lignee di particolare pregio vi è una Madonna in trono del XIII secolo.

Trivento
Trivento - Interno della cripta

Castropignano (Distanza dal Domus Hotel, circa 22,00 km – min. 32 in auto)
E’ un piccolo paese situato su una collina che domina la valle del Biferno. Il paesaggio di Castropignano è poi segnato dal tratturo. E’ qui infatti che il tratturo Lucera - Castel di Sangro supera il fiume Biferno, le cui acque in questo punto sono ancora trasparenti e impetuose, e risale verso il paese fino a lambirlo. E’ un tratto ideale per passeggiate o da percorrere a cavallo, uno dei più belli e meglio conservati dell’intera regione. Nella parte più antica del paese, si contrappone l’imponente Castello d’Evoli, costruito su un costone roccioso a strapiombo sul fiume Biferno.  Attualmente il castello può essere visitato su prenotazione.

Castropignano
Castropignano - Castello D'Evoli
 
Torna ai contenuti | Torna al menu